Royale' Creative

facebook twitter vimeo

Accessori

'Per Grazia Ricevuta', quando l'arte sposa il riciclo e diventa fashion style

In arrivo a novembre la nuova linea di borse e accessori realizzate con i teloni pubblicitari delle mostre della Galleria Civica di Modena. questo il progetto vincitore del concorso 'Io Amo i Beni Culturali' dell'IBC e la Regione Romagna.
Aura De Luca - 21/10/2011
Titolo: Una delle borse realizzate con i teloni pubblicitari
Fonte: Comune di Modena
Materiali da gettare nella spazzatura che, al contrario, vengono riciclati e trasformati in accessori moda dal carattere estremamente glamour. È quello che è successo, ad esempio, agli striscioni, ai teloni pubblicitari e alle vele che ricoprono i palazzi della città di Modena per sponsorizzare mostre e conferenze della Galleria Civica e del Museo della Figurina. Una volta terminato l'evento, infatti, ci si è chiesto come poter utilizzare questa grande quantità di stoffa, pelle e pvc che, diversamente, sarebbe finita nei rifiuti perché troppo sporca dopo essere rimasta a lungo affissa in strada e troppo ingombrante per essere conservata senza essere piegata per evitarne la rottura. 
 
Ecco allora l'idea di un gruppo di sedicenti studentesse dell'Istituto professionale 'Grazia Deledda',  di trasformare le tele pubblicitarie in una linea moda di borse e di accessori, destinata al mercato museale, dal curioso nome 'Per Grazia Ricevuta'. Il marchio, che gioca volutamente con il nome della scuola superiore frequentata dalle aspiranti stiliste, sarà presentato il prossimo 24 novembre nello spazio bookshop alla Galleria Civica, ed è il vincitore del concorso 'Io Amo i Beni Culturali' indetto dall'Istituto per i Beni Culturali (IBC) e dall'Assessorato Scuola, Formazione Professionale, Università e Ricerca, Lavoro della Regione Emilia-Romagna. Attraverso il riciclo e la seconda vita di questi materiali, dunque, il nuovo brand, che ha fuso insieme la creatività di studenti e insegnanti, l'impegno di due istituzioni museali e la realtà imprenditoriale, cerca sopratutto di abbattere l'impatto ambientale che ogni esposizione genera a causa dei rifiuti prodotti. 

"Il progetto era nato qualche anno fa dopo che le studentesse avevano frequentato il laboratorio didattico dedicato alla figura di Christian Holstad - spiega la responsabile del progetto della Galleria Civica di Modena, Gabriella Roganti - le ragazze ci avevano chiesto i teloni pubbicitari per le loro realizzazioni". "Il risultato era entusiasmante ma la cosa finì lì, anche per i costi di un'eventuale produzione, che la scuola non poteva affrontare". "Poi - aggiunge la Roganti - è arrivato il bando del concorso dell'Istituto per i Beni Culturali rivolto a partenariati tra scuole e musei dell'Emilia-Romagna, e questo ha dato un nuovo impulso al progetto". Dal punto di vista produttivo, tutte le fasi, dalla progettazione all'oggetto finito, sono affidate a una cooperativa scolastica costituitasi proprio per portare avanti questa esperienza.

Si inizia con la produzione di sei modelli di borse più una serie di borsette, pochette, porta pc, tracolle lunghe e corte, tutte rigorosamente pezzi unici perché realizzate da teloni pubblicitari diversi. Ad ogni oggetto corrisponde, inoltre, un'etichetta con l'immagine della vela da cui  è stata ritagliata, a futura memoria della mostra o dell'evento cui si ricollega. Prendono così vita le suggestioni e i colori delle mostre 'Christian Holstad. I Confess', 'La collezione don Casimiro Bettelli. Opere inedite da Fontana a Schifano', 'Lo spazio del sacro', 'Anna Malagrida', 'Pagine da un Bestiario fantastico. Disegno italiani nel XX e XXI secolo', 'Sagome inquiete', 'Il gioco delle sorti' e tante altre ancora.

Ce n'è davvero per tutti i gusti e per tutte le tasche, visto che i prezzi variano tra i 15 e i 65 euro. "Il ricavato delle vendite andrà tutto a sostegno del lavoro delle ragazze - sottolinea Gabriella Roganti - per acquistare materiale e attrezzature. Non siamo un ente a scopo di lucro e non ci interessa guadagnare, quello che ci interessa è la visibilità delle nostre mostre e avvicinare i giovani all'arte e al museo". "Se le cose andranno bene - conclude -, per noi sarà un'ottima pubblicità, e il progetto potrà proseguire dando un'opportunità concreta di lavoro alle ragazze che dopo la scuola vorranno continuare a dedicarsi alla linea 'Per Grazia Ricevuta' ".

LINK
- Progetto 'Per Grazia ricevuta' sul sito del Comune di Modena

bullet hover email hover menu arrow