Royale' Creative

facebook twitter vimeo

Tendenze

Dalle tutine Hippie agli abiti optical black&white: la donna Seventies di Sandro Ferrone

Presentata nella sezione In Town di AltaRoma la collezione A/I 2015-16 del brand pronto-moda ispirata agli Anni '70 racconta una donna vivace e colorata come i figli dei fiori, ma anche più ricercata e glamour, seguendo il fil rouge hollywoodiano
Francesca Nanni - 21/07/2015
Titolo: Sandro Ferrone insieme alla testimonial Rocio Muñoz Morales
L'atmosfera è quella da red carpet sul quale "sfila" la sua intera collezione di abiti, accessori e calzature Autunno/Inverno 2015-16. Quello di Sandro Ferrone è stato l'ultimo evento nel calendario di AltaRoma, il 13 luglio scorso, in una location elegante e suggestiva quale Villa Laetitia dove lo storico marchio romano ha lanciato una sorprendente collezione ispirata ai rivoluzionari Anni '70.

Un decennio storico caratterizzato da feste Hippie, vivacità nei colori e nello stile ed un approccio femminile all'affermazione di sé anche nella scelta dell'outfit da indossare.  Una 'special exibition' statica quella scelta dal brand del pronto-moda, dove decine di mannequin hanno accompagnano da ogni angolo di uno splendido giardino, gli sguardi incuriositi di stampa e ospiti in un viaggio che dal passato si proietta nella modernità attraverso una visione ricca di spunti, idee e di capi divenuti veri e propri must.

Il mondo raccontato da Ferrone è un vero e proprio mélange degli Anni '70 di Ossie Clark, storico stilista principe della swinging Londra di quegli anni, che si compone di abiti optical, giochi di forme in bianco e nero, di triangoli e di righe. Tartan, jacquard, crochet, sono i temi che ritornano in modo costante a fare da fil-rouge per l'intera collezione, puntando sui grafismi e sull'uso dei colori a contrasto black&white come trend della stagione. Ma oltre a una ricca selezione di capispalla costruiti e decostruiti, over e comodi come ad esempio i poncho, è la maglieria la regina incontrastata della stagione A/I 2015-16, accompagnata da un'ampia linea di pezzi in daino e di eco-pellicceria di altissimo livello.


[Sandro Ferrone e Rocio Muñoz Morales che indossa uno degli abiti della collezione A/I 2015-16]

Quella proposta da Sandro Ferrone è una femminilità consapevole, che si rispecchia nelle vivaci palette di colori, nei tagli e nelle linee. Proposte trasversali nei contenuti e nello stile per una femminilità tanto moderna quanto senza età, che abbraccia con leggerezza i gusti del pubblico più giovane, strizzando contemporaneamente l'occhio ai bisogni delle donne più mature, o semplicemente più classiche. Così, se le tinte pacate del nero, del grigio e del ghiaccio trovano il consenso delle ragazze più trendy grazie a tute, gonne lunghe, abiti dai tagli minimal e vertiginosi; allo stesso modo si declinano in linee più morbide, eleganti ed estremamente sensuali, come le gonne a ruota, un evergreen rivisitato in chiave rock-chic. Il tutto impreziosito da accessori vintage come cinte fusciacche, lunghe collane a più giri, catene con grandi ciondoli di pietre dure. Ai piedi scarponcini scivolati con fibbie o zip laterali e mocassini bicolor per i pantaloni ma anche per gli abiti minimal.

Insomma, le proposte invernali di Sandro Ferrone afferma ancora una volta l'estrema sensibilità del brand ai cambiamenti della moda, dandone una visione d'insieme affatto monotona, ricca di spunti, idee e di iconici capi cui saprà impossibile rinunciare. Musa e madrina della serata la bellezza statuaria di Rocio Muñoz Morales che, per questa collezione, ha indossato due abiti di punta. 
 

bullet hover email hover menu arrow