Royale' Creative

facebook twitter vimeo

Tendenze

Da Armani a Scervino, è l'uomo macho nude-look a fare tendenza

Le nuove collezioni maschili strizzano l'occhio alla valorizzazione di muscoli e pettorali, con giacche che tirano sul torace. Disquared celebra l'American Gigolo di Gere, dallo stile elegante e mai 'strappato'.
Valentina Marsella - 01/07/2010
Titolo: David Beckham, icona Armani
Fonte: immagine dal web
La moda maschile incorona l'uomo 'macho', quello che, come diceva una celebre pubblicità, 'non deve chiedere mai'. A partire dalla nuova collezione di Giorgio Armani, che ha dato vita a giacche che 'tirano' sul torace, mettono sotto sforzo i bottoni, rivelano i pettorali scolpiti. Prima di scandalizzarsi, ognuno si domandi perché questa generazione di giovanotti attenti al fisico, dopo ore di fatica in palestra dovrebbe nascondersi dentro le stesse giacche tagliate per celare le magagne degli uomini pigri e imbolsiti? La ''potenza dei pettorali'', Armani la chiama proprio così, va fatta vedere. 

Ruota intorno a questo must la sua nuova collezione maschile, molto 'armaniana' ma anche rinnovata da materiali inusitati, da un tocco di 'lime' quasi fluorescente, per pochette, fiori all'occhiello e scarpe che, in giallo vibrante, fanno l'occhiolino ai completi scuri del businessman con valigetta porta-documenti. Insomma, materiali che evidenziano i muscoli della cosiddetta 'tartaruga', e dettagli colorati. Partiamo dal corpo. Il doppiopetto blu che tira sui bottoni, che Armani spiega essere un dettaglio, lungi dall'essere un difetto, che "dà il senso della potenza muscolare, mette in evidenza i pettorali". C'è anche un accorciamento della giacca che vuole evidenziare il lato B che, fa notare lo stilista, "non è mai da nascondere". E ancora, il nuovo 'giallo Armani': incredibili le scarpe classiche ma solari e iridescenti e anche la calla gialla, stravaganza da occhiello. 

Sfilata maschile ArmaniDa Armani si passa all'uomo Dsquared, un altro che non deve davvero chiedere mai. Nudo sotto le lenzuola (ma non solo), impegnato a scolpire gli addominali nel suo appartamento di Beverly Hills, l'icona maschile Disquared è un moderno American Gigolo, elegante, mai 'strappato', come si conviene ad un seduttore di professione. Ispirato al cult movie che, nel 1980, rese celebre Richard Gere nei panni di Julian, che si innamora della cliente Michelle, il guardaroba disegnato da Dean e Dan Caten per Dsquared, la prossima estate comprenderà abiti classici, vivacizzati dai colori accesi (su tutti spicca l'arancione, ma anche dettagli fucsia, per la cintura da mettere magari sui bermuda turchesi). 

Giacche con bottoni dorati, portate sopra l'immancabile jeans, con perfetta camicia bianca. Tanti accessori, soprattutto foulard. T-shirts e camicie, dentro i pantaloni a vita giusta, completando un look da macho che riporta alla fine degli anni '70. Seduttore irresistibile, questo gigolo di Dsquared è attorniato da donne sofisticate e da business women con pantaloni a zampa molto ampi e con l'immancabile borsa porta-documenti. 

Anche lo stile di Ermanno Scervino è volutamente trasgressivo e tremendamente macho: le giacche in piquet di cotone sono tinte con un effetto di colore militare consunto e vanno portate a torso nudo. Le camicie ci sono, sono sempre un must del marchio fiorentino, ma amano farsi vedere da sole, soprattutto decorate con applicazioni di pizzi a orlo sfrangiato, per niente leziose, molto maschili. Il protagonista della collezione di Ermanno Scervino è un bel macho giovane, muscoloso ma elegante: per lui, pantaloni sartoriali in piquet, blazer in canvas, tuxedo in stuoia a trama grossa e strappata, con revers di raso. 

Uno stringhetto in satin (ricamato con le iniziali) tiene accostati, ma non troppo, i revers delle giacche portate a pelle nuda. La silhouette formale si esprime nel gessato blu, dove però la giacca doppiopetto si accoppia a pantaloni in diversa fantasia di righe. La ciniglia tessuta a telaio diventa un blazer blu molto sensuale sul corpo, accoppiato a pantaloni in felpa grigia, tanto disinvolti. Focus sugli accessori, sempre più importanti anche per l'uomo di Scervino: ai piedi il mocassino-pantofola in suede o raso con logo ricamato, in vita cinturine di cavallino, in mano borsoni con intrecci a canestro di raso e cuoio.

bullet hover email hover menu arrow